Sviluppo sostenibile negli adesivi: progettazione di nuovi monomeri e formulazioni e gestione degli scarti

VINAVIL

La definizione comunemente accettata di sostenibilità è “soddisfare i bisogni del presente senza compromettere la capacità delle generazioni future di soddisfare i propri bisogni”. Negli ultimi decenni Vinavil ha migliorato la propria attività per raggiungere obiettivi di qualità e sostenibilità come la rimozione di sostanze estremamente problematiche dalle formule dei propri prodotti (es: APEO, boro, ecc..) e l’eliminazione e riduzione delle sostanze pericolose (come acetaldeide, formaldeide) nonché COV/SVOC. Nell’ambito del Green Deal dell’UE, la strategia chimica per la sostenibilità è un pilastro fondamentale che si occupa di ricerca e innovazione per le sostanze chimiche e di criteri di progettazione sicuri e sostenibili. In quest’ottica Vinavil, in collaborazione con l’Università di Firenze, sta portando avanti un progetto per la progettazione e polimerizzazione di nuovi monomeri derivati ​​da biomasse. I carboidrati provenienti da fonti di scarto sono stati derivatizzati, per essere adatti all’uso nelle polimerizzazioni radicali. Lo scopo di questa strategia è quello di introdurre in alcuni adesivi vinilici componenti ottenuti da fonti rinnovabili, in linea con le richieste da parte di alcuni importanti gruppi industriali di adesivi contenenti materiali sostenibili (biobased o bioattribuiti). Inoltre, sono in corso vari progetti su soluzioni circolari per il riutilizzo dei fanghi di scarto polimerici.

SCARICA ARTICOLO IN PDF